• PIANO di ZONA di CORTEOLONA
  • PIANO di ZONA di CORTEOLONA
  • PIANO di ZONA di CORTEOLONA

Governo della Rete - Fondo Sociale Regionale 2016

_vedi precedente "Fondo Sociale Regionale 2015"



“FONDO SOCIALE REGIONALE 2016 – (ex circolare 4)”

D.G.R. 5515 del 02/08/2016

"Determinazioni in merito alla ripartizione delle risorse del Fondo Sociale Regionale 2016"

Con d.g.r. 5515 del 02/08/2016 Regione Lombardia ha assegnato agli Ambiti  Territoriali dei Comuni, tramite le Agenzie di Tutela della Salute (ATS), il Fondo Sociale Regionale 2016 da utilizzare per cofinanziare nell’esercizio 2016 i servizi e gli interventi sociali afferenti alle aree Minori e Famiglia,Disabili e Anziani, ponendo particolare attenzione anche alla nuove forme di marginalità determinate dalla crisi socio-economica in atto.

Nello specifico il Fondo Sociale Regionale 2016 assegnato all’Ambito territoriale di Corteolona ammonta a € 203.506,000.

Rispetto all’assegnazione complessiva del FSR 2016 di € 203.506,00 una quota, a discrezione dell’Assemblea distrettuale dei Sindaci, potrà essere destinata come segue:

  • nella misura massima del 5% del Fondo assegnato, per la costituzione presso gli Ambiti territoriali di un “fondo di riequilibrio/riserva” se ritenuto coerente con la programmazione espressa nel Piano di Zona. Tale fondo potrà essere integrato con eventuali residui delle assegnazioni del Fondo Sociale Regionale di anni precedenti;
  • nella misura massima del 10% del Fondo assegnato, per “altri interventi” tra i quali considerare prioritariamente quelli destinati ad azioni e percorsi individualizzati volti a favorire l’inclusione sociale e socio-economica (inserimento lavorativo, emergenza abitativa, misure di sostegno al reddito, ecc.), anche attraverso nuove  modalità di intervento quali ad esempio quelle già previste dai Piani di Zona e riconducibili al reddito di autonomia.

 

Attraverso il Fondo Sociale Regionale possono essere sostenute le unità d'offerta/servizi/interventi della rete sociale regionale qui elencate:

Area Minori e Famiglia

- Affidi di minori a Comunità o a famiglie (affidi eterofamiliari e/o parentali entro il quarto grado)

- Assistenza Domiciliare minori (ADM)

- Comunità Educative, Comunità Familiari e Alloggi per l'Autonomia

- Asilo nido (anche Nido aziendale), Micronido, Nido Famiglia e Centro per la Prima Infanzia

- Centro Ricreativo Diurno e Centro di Aggregazione Giovanile

-  Servizi sperimentali SFA Minori (ex dgr n. 694/2010)

Area Disabili

-  Servizio di Assistenza Domiciliare (SADH)

- Centri Socio Educativi

- Servizi di Formazione all'Autonomia

- Comunitá Alloggio Disabili (anche Comunità Socio Sanitarie – C.S.S.)

Area Anziani

- Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD)

- Alloggi Protetti per Anziani

- Centri Diurni Anziani

 

 

DESTINATARI sono gli Enti Gestori Pubblici (Comuni/Unioni di Comuni) e Privati di unità di offerta, servizi e interventi sociali.

 

 

MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Entro il 16 SETTEMBRE 2016 gli Enti Gestori Pubblici e Privati, al fine di poter accedere al contributo FSR 2016, devono presentare “ISTANZA CONTRIBUTO FSR 2016” su rendicontazione riferita all’anno 2015 all’Ufficio di Piano dell’Ambito di Corteolona che ENTRO IL 3 OTTOBRE 2016 provvederà, in nome e per conto  dei richiedenti, a caricare sulla piattaforma SMAF le schede di rendicontazione (attività delle UDOS, affidi e assistenza domiciliare) pervenute in allegato alle domande. Ogni domanda dovrà infatti essere corredata di:

- schede_analitiche_udo_sociali_consuntivo_2015 (Enti Privati; Enti Pubblici solo Soggetti Gestori di UdOS;

- scheda affidi_consuntivo_2015 (riservata ai soli Enti Pubblici);

- scheda servizi_domiciliari_consuntivo_2015 (riservata ai soli Enti Pubblici);

- FATTURE E MANDATI DI PAGAMENTO RELATIVI AI SERVIZI EFFETTIVAMENTE GESTITI nell’anno 2015 (riservato ai soli Enti Pubblici)

- BILANCIO CONSUNTIVO ANNO 2015 (riservato ai soli Enti Privati)

 

E’ esclusivamente riservata ai COMUNI/UNIONI di COMUNI la rendicontazione, attraverso la compilazione delle apposite schede predisposte da Regione Lombardia, dei seguenti servizi ed interventi gestiti nell’anno 2015:

- ADM_ servizio di Assistenza Domiciliare Minori

- SAD_ servizio di Assistenza Domiciliare anziani/disabili

- AFFIDO (minori in Comunità e affido eterofamiliare e/o parentale entro il quarto grado).

 

Al fine di determinare il contributo a cofinanziamento delle attività dell’anno 2016 da assegnare all’Ente gestore, vengono prese a riferimento leRENDICONTAZIONI delle attività, dei costi e dei ricavi (TUTTE le entrate a copertura dei costi di gestione sostenuti nel 2015) dell’ANNO 2015.

(Per gli Enti Pubblici anche quote F.S.R. 2015 e contributi per minori in comunità MISURA 6)

 

UNITA’ D’OFFERTA PUBBLICHE E PRIVATE

Le Unità d'Offerta che intendono accedere al contributo devono rendicontare la spesa 2015 attraverso la compilazione delle “Schede Analitiche” consuntivo 2015 di riferimento, scaricabili dal sito www.pianodizonacorteolona.it.

Nel caso in cui l’Ente richiedente sia Gestore di più Unità di Offerta, dovrà presentare in allegato alla domanda di contributo tante “Schede Analitiche” consuntivo 2015 quante sono le Unità di Offerta per le quali richiede il contributo FSR 2016, corredate di copia dei rispettivi bilanci consuntivi anno 2015. La veridicità dei dati contenuti nelle schede dovrà essere certificata con sottoscrizione delle schede stesse.

Per le Unità d’Offerta residenziali per Minori la richiesta di contributo dovrà essere corredata dalla copia della dichiarazione del legale rappresentantedell’Ente Gestore, indirizzata all’Ufficio di Piano, in cui attesta di aver inserito nel gestionale “Minori in Comunità” (Minori WEB) i dati riferiti ai minori accolti nell’anno 2015 in modo completo e nei tempi indicati da Regione Lombardia.

I Soggetti Gestori Privati potranno accedere al contributo FSR 2016 solo a condizione che si impegnino formalmente alla riduzione delle rette poste a carico degli utenti/Comuni.

 

Affidi

Per quanto riguarda la rendicontazione:

  • il codice struttura (corrispondente a quello inserito in AFAM Udos) per le unità di offerta rendicontate diventa campo obbligatorio;
  • nel foglio “minori affido” vanno inseriti tutti gli affidamenti (eterofamiliari e/o parentali) riferiti al 2015, a prescindere dal finanziamento del FSR;
  • nel foglio “minori in comunità residenziali” vanno inseriti i minori affidati presso le Comunità residenziali per i quali nel 2015 il Comune ha contribuito al pagamento della retta, utilizzando anche il Fondo Sociale Regionale;

 

Servizi di Assistenza Domiciliare

Nelle schede di rendicontazione i servizi SAD e SADH sono stati accorpati in un unico foglio denominato “SAD-SADH”.

 

I criteri di utilizzo, nonché i criteri di assegnazione del Fondo Sociale Regionale 2016 saranno definiti ed approvati dall’Assemblea distrettuale dei Sindaci.

 

Si ricorda che:

  • nel caso in cui l’Ente richiedente sia Soggetto Gestore di più Unità di Offerta, dovrà presentare in allegato alla domanda di contributo tante schede di rendicontazione quante sono le Unità di Offerta per le quali chiede il contributo FSR 2016, ognuna corredata di copia del rispettivo bilancio consuntivo anno 2015. La veridicità dei dati contenuti nelle schede dovrà essere certificata, con sottoscrizione delle schede stesse;
  • le unità di offerta private e pubbliche devono essere in possesso dell'autorizzazione al funzionamento o della dichiarazione di inizio attività, oppure, ai sensi della L.R. 3/08 avere trasmesso al Comune sede dell'unità d'offerta la Comunicazione preventiva per l'avvio dell'attività;
  • la rendicontazione richiesta agli Enti Pubblici/Privati si riferisce all’anno 2015;
  • la domanda di contributo in originale cartaceo con timbro e firma del Legale Rappresentante dell’Ente Gestore, corredata di tutti gli allegati dovrà essere presentata all’Ufficio Protocollo del Comune di Belgioioso in via Garibaldi, 64 a Belgioioso OPPURE tramite pec all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. entro il 16 SETTEMBRE 2016.
  • PER I SOLI COMUNI/UNIONI: allegate ad istanza e file dovranno pervenire le FATTURE E I RELATIVI MANDATI DI PAGAMENTO attestanti le spese effettivamente sostenute nel  2015 per i servizi rendicontati.
  • Le schede di rendicontazione allegate all’istanza di contributo dovranno anche essere inviate IN FORMATO EXCEL all’Ufficio di Piano di Corteolona tramite e-mail all’indirizzo di posta elettronica:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Allegati:
Scarica questo file (F.S.R 2016.pdf)F.S.R. 2016
[Fondo Sociale Regionale 2016]

Scarica questo file (schede_analitiche_udo_sociali_consuntivo_2015.xls)Schede UDO
[Schede Analitiche UDO Sociali_Consuntivo 2015 su Riparto F.S.R. 2016]

Scarica questo file (servizi_domiciliari_consuntivo_2015.xls)Servizi Domiciliari
[Servizi domiciliari_Consuntivo 2015 su Riparto F.S.R. 2016]

Scarica questo file (affidi_consuntivo_2015.xls)Affidi
[Affidi_Consuntivo 2015 su Riparto F.S.R. 2016]

Scarica questo file (ISTANZA CONTRIBUTO FSR 2016.doc)Contributo 2016
[Istanza Contributo F.S.R. 2016]

Scarica questo file (dichiarazione inserimento dati in MINORI WEB.doc)Minori Web
[Dichiarazione di Inserimento dati in MINORI WEB]

Scarica questo file (allegato 1_dichiarazione ritenuta 4%.pdf)Dichiarazione Ritenuta
[Allegato1_Dichiarazione Ritenuta del 4%]